fallback-image

Tartaro: eliminarlo senza il tanto temuto dentista

Tartaro: Eliminarlo senza il tanto temuto dentista

Capita sempre più spesso di dover combattere contro il tartaro. Probabilmente non per paura ma per mancanza di tempo, prendere un appuntamento dal nostro dentista è impossibile. Ecco qui che in mancanza di tempo possiamo eseguire la pulizia dei nostri denti rimuovendo il tartaro presente, semplicemente seguendo questi utilissimi consigli.

Non è carino a livello igienico ritrovarsi del tartaro sui nostri denti, oltre ad un discorso d’igiene esiste anche quel lato cosiddetto estetico che proibisce a noi di sorridere in maniera serena. Questo può accadere spesso e non certo per mancanza di voglia, semplicemente accade perché sempre più spesso, la nostra vita diventa frenetica, ed il tempo a nostra disposizione è sempre di meno.

Oggi voglio suggerirvi alcuni consigli per la pulizia dei vostri denti, che se seguiti in maniera regolare, riuscirete ad ottenere dei denti bianchissimi anche senza dover andare dal vostro dentista.

Cos’è il tartaro

Il tartaro altro non è che una deposizione calcificata. Il calcio, assieme al fluoro, depositandosi sui nostri denti, causano l’indurimento di questa formazione denominata anche placca, ecco qui che da questo ha origine il tartaro.

A lungo andare se tale placca non viene rimossa dai nostri tendi, diventa un’ambiente ideale per la formazione di batteri. I rischi più comuni a cui si va incontro, sono le classiche infiammazioni della bocca e in particolar modo delle gengive, ovvero la parodontite.

Inizialmente il suo aspetto è di color biancastro tendente al giallo. Tende a formarsi inizialmente all’interno degli incisivi inferiori e sui primi molari della mascella superiore. Vediamo come rimuoverlo in maniera semplice e senza chiedere aiuto al nostro dentista.

Metodo dello stuzzicadenti

Occorrente:

  • 1 Spazzolino da denti
  • 1/2 Cucchiaino di sale
  • 1/2 Tazza di acqua calda
  • 1 Tazza di perossido di idrogeno (la comune acqua ossigenata)
  • 1 Stuzzicadenti
  • Bicarbonato
  • Colluttorio
  • Antisettico

Procedura:

Prendere del bicarbonato e aggiungetelo al sale, mescolando il preparato con un po di acqua. Proseguite adesso al lavaggio dei denti avendo molta cura nel sciacquarli bene. Ora prendete l’acqua precedentemente preparata e aggiungendoci il perossido di idrogeno, eseguite alcuni sciacqui della bocca. Ora terminate queste semplici operazioni, potrete prendere uno stuzzicadenti, rimuovendo il tartaro presente. Noterete la facilità con cui verrà eliminato, senza eseguire nessuno sforzo, questo perché grazie agli ingredienti e il metodo usato, il tartaro diventerà meno tenace e di più facile rimozione. Dopo questa operazione, eseguite nuovamente qualche sciacquo, i vostri denti torneranno belli e brillanti.

Metodo della frutta

Forse non tutti sanno che determinati frutti contengono degli acidi capaci di sciogliere il tartaro. In questo caso possiamo scegliere tra il limone o la fragola.

Occorrente:

1 fetta di limone o in mancanza mezza fragola

Procedura:

Applicate per 10 minuti sui vostri denti, una fetta di limone o come già specificato, in mancanza del limone, potete utilizzare una mezza fragola. Una volta terminata questa semplice operazione, lavare accuratamente i denti con il semplice uso dello spazzolino. Grazie all’azione eseguita dagli acidi della frutta, il tartaro si rimuoverà molto facilmente.

Metodo del lievito in polvere

Il lievito in polvere è composto dal bicarbonato, ecco quindi l’utilità di questo ingrediente. Grazie all’azione che svolgerà, anche qui ridurrà l’indurimento del tartaro per facilitarne la sua rimozione.

Occorrente:

  • Lievito in polvere
  • Acqua di rubinetto

Procedura:

Prendete un quantitativo di lievito in polvere e mescolatelo con un po’ di acqua fino ad ottenere una sorta di composto. Ora Applicatelo con cura sui vostri denti tramite l’utilizzo dello spazzolino. In questa maniera, otterrete dei denti più bianchi e nello stesso tempo riuscirete ad eliminare il tartaro presente.

Metodo del tee trea oil

Grazie all’utilizzo di questo miracoloso olio essenziale, riuscirete a togliere il tartaro sui vostri denti, semplicemente eseguendo un semplice lavaggio.

Occorrente:

  • 2 Gocce di tee trea oil
  • Acqua di rubinetto

Procedura:

Prendete un bicchiere di acqua e al suo interno versateci un paio di gocce di tee trea oil. Con il preparato lavate i vostri denti spazzolandoli come siete abituati a fare. Noterete un risultato fenomenale.

Ecco qui che sono stati presentati in maniera chiara alcuni dei metodi ideali per rimuovere il tartaro, senza dover necessariamente andare dal proprio dentista. Ovviamente l’igiene della bocca è un fattore molto importante. Per ridurre ai minimi termini la formazione del tartaro e per prendersi cura della propria bocca, il consiglio è quello di adottare abitualmente un classico collutorio. Oltre a questo consiglio, bisogna ricordarsi quando questo è possibile, di eseguire la pulizia dei proprio denti ogni qualvolta si finisce un classico pasto, come la colazione, il pranzo e la cena. Per combattere invece la formazione dei batteri, alcuni dei consigli che teniamo a dare solo il consumo di té verdeil consumo abituale di frutta come la mela e la masticazione di gomme le quali contengono lo xilitolo.

Articoli correlati

Alimentazione per prevenire i tumori

Alimentazione per prevenire i tumori

Rimedi naturali contro la sciatica: tutto ciò che c’è da sapere

Rimedi naturali contro la sciatica: tutto ciò che c’è da sapere

Colesterolo alto: cosa mangiare per risolvere il problema

Colesterolo alto: cosa mangiare per risolvere il problema

Benefici della Vitamina D: alleato contro Alzheimer, Crohn e cancro al seno

Benefici della Vitamina D: alleato contro Alzheimer, Crohn e cancro al seno