fallback-image

Melagrana: scoperta sostanza per la cura delle malattie dell’intestino

Un’ultimissima ricerca svela che una sostanza contenuta all’interno della melagrana può essere utile per la cura delle malattie dell’intestino.

La protagonista è la melagrana e soprattutto l’Urolotina A, una sostanza contenuta all’interno di questo frutto.

Un nuovo studio condotto dall’Institute for Stem Biology and Regenerative Medicine di Bangalore riapre il dibattito di una questione molto importante. Una nuova speranza si fa spazio nella lotta alle malattie dell’intestino e sulle scoperte di nuove cure.

Secondo lo studio, questa sostanza combinata con la sua controparte sintetica (UAS03), quindi prodotta artificialmente, potrebbe essere un valido alleato del nostro intestino.

Secondo un esperimento condotto su alcuni topi, infatti, l’unione di queste due sostanze potrebbe curare malattie come il morbo di Crohn o la colite ulcerosa. Le due sostanze, infatti, sono in grado di aumentare le proteine che rafforzano il nostro intestino, proteggendolo da varie infiammazioni.

In realtà, l’Urolotina A non è una sostanza contenuta direttamente nel frutto. Essa viene prodotta dalla flora batterica del nostro intestino, quando entra in contatto con il succo contenuto nella melagrana.

Ma non solo. L’Urolotina, infatti, può essere prodotta consumando anche altri alimenti, come ad esempio le bacche. Lo studio, dunque, conferma che per le persone che soffrono di questo tipo di infiammazione può risultare molto importante produrre questa sostanza.

E’ importante ricordare che sono tantissime le proprietà benefiche di questo frutto particolare. La melagrana, infatti, oltre ad essere molto buona può essere un ottimo alleato del benessere del nostro intestino.

E’ infatti un frutto ricco di vitamina C e di fenoli, utilissimi per le prevenzione dei tumori e per molti problemi legati alla menopausa.

Le proprietà benefiche di questo frutto sono:

  • Prevenzione dei tumori, soprattutto quello al seno.
  • Ottimo anticoagulante.
  • Proprietà antidiarroiche
  • Potere gastroprotettore
  • Proprietà antibatteriche

Non ci resta che attendere gli sviluppi della ricerca sperando che abbino risultati soddisfacenti per il benessere della nostra salute.

Articoli correlati

Alimentazione per prevenire i tumori

Alimentazione per prevenire i tumori

Rimedi naturali contro la sciatica: tutto ciò che c’è da sapere

Rimedi naturali contro la sciatica: tutto ciò che c’è da sapere

Colesterolo alto: cosa mangiare per risolvere il problema

Colesterolo alto: cosa mangiare per risolvere il problema

Benefici della Vitamina D: alleato contro Alzheimer, Crohn e cancro al seno

Benefici della Vitamina D: alleato contro Alzheimer, Crohn e cancro al seno