fallback-image

Kombucha, un antico elisir per il nostro benessere

Kombucha, un antico elisir per il nostro benessere

Oggi parliamo della Kombucha, un antico elisir che arriva direttamente dall’Asia e che è una bomba per la nostra salute

Nell’era in cui la bellezza e la forma fisica sembrano essere tutto, ogni giorno si combatte per cercare di migliorare il proprio aspetto. Oltre ad una questione estetica, mantenersi sani ed in forma è importantissimo anche per il benessere del nostro organismo.

Proprio per questo oggi vi parliamo del Kombucha, un beverone che arriva direttamente dall’Asia ed in particolare dalla Cina. E’ una novità e sta impazzando tra le varie mode, anche se in realtà si tratta di un rimedio naturale antichissimo.

La Kombucha altro non è che un fungo di lieviti e batteri che potete acquistare in farmacia o nei molti negozi specializzati di benessere.

Per capirci meglio  è un  tè fermentato con gli  zuccheri di frutta e miele, che sfrutta una coltura di lieviti e batteri e che ha la grande efficacia di ripulire il nostro intestino dalle tossine.

In Cina questo rimedio è stato utilizzato fin da 2000 anni fa ed è conosciuto con il nome di “elisir di salute immortale”. Oggi invece è considerato alla pari dei cosiddetti “superdrink” e, se assunto con regolarità, aiuta a rafforzare il nostro sistema immunitario, ad aumentare le nostre difese e a ripulirci dalle scorie.

Non solo salutare, ma anche buono. Il Kombucha risulta molto gradevole grazie al suo sapore acido e allo stesso tempo frizzante. Ma vediamo nel dettagli come si prepara.

Ingredienti:
  • Coltura di Kombucha
  • Zucchero di canna
  • Aceto di mele

Preparazione:

Preparate un semplicissimo tè utilizzando un litro d’acqua e una semplice bustina da lasciare in infusione. Una volta pronto, aggiungete 100 grammi di zucchero di canna e mescolate abbondantemente. Lasciate raffreddare e poi aggiungete un cucchiaio di aceto di miele che vi aiuterà a farlo fermentare meglio. Trasferite il tutto in una bottiglia di vetro. Aggiungete a Kombucha e coprite il tutto con una garza. Lasciate riposare in un luogo caldo e asciutto (la temperatura ideale è 25°) per un lasso di tempo che va dagli 8 ai 12 giorni.

Trascorso questo tempo la fermentazione dovrebbe essere conclusa. A questo punto filtrate il tutto eliminando la Kombucha e consumate.

Articoli correlati

Dieta salva cuore: i cibi sì e i cibi no

Dieta salva cuore: i cibi sì e i cibi no

La bevanda per avere l’addome sgonfio e piatto

La bevanda per avere l’addome sgonfio e piatto

Lenticchie: ecco perché sono così importanti per il nostro organismo

Lenticchie: ecco perché sono così importanti per il nostro organismo

Alimentazione per prevenire i tumori

Alimentazione per prevenire i tumori