fallback-image

Proprietà benefiche delle castagne: belle, sane e buone da mangiare

Conoscete tutte le proprietà benefiche delle castagne? Un profumo di caldarroste che inebria l’aria. Sono i frutti più buoni dell’autunno, le castagne. Dal colore intenso e buone da mangiare sia crude che cotte.

Rallegrano le nostre tavole e non vediamo l’ora di consumarle in famiglia. Le possiamo cuocere sul fuoco o lessarle. Ottime da seccare o da mangiare semplicemente crude.

Le castagne rappresentano uno dei frutti dell’Autunno, più apprezzati, ma forse non tutti conoscono le loro proprietà. Prima fra tutti è quella di fortificare le difese immunitarie. Proprio in questo periodo dell’anno tutti ne abbiamo bisogno.
Contengono la vitamina C, indispensabile nei cambi di stagione, inoltre le proprietà delle castagne sono in grado di tenere a bada i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.
Grazie al contenuto di sali minerali, le castagne rafforzano l’organismo.

Cosa da rilevare, poiché non contengono glutine, le castagne sono indicate per i celiaci.

Perché le castagne sono così preziose per la nostra salute?

Scopriamolo in questo articolo che oltre che buone le castagne intervengono in aiuto dell’organismo per alleviare diversi disturbi.

Castagne: Ecco tutte le loro proprietà benefiche

  • Benefici per l’intestino. Le castagne sono in grado di regolarizzare l’intestino grazie alla quantità di fibre. Svolgono un’azione antibatterica che consente la formazione naturale della flora.
  • Regolatrice del colesterolo. Contribuiscono a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo sia le fibre che la quantità di acidi grassi Omega 3. Assicurano così la salute anche delle arterie e prevengono l’insorgenza di ictus e malattie cardiache.
  • Le castagne contengono la vitamina C. Proteggono così il sistema immunitario, riducendo le infezioni, gli stati febbrili, la faringite e la tosse.
  • Allevia gli stati di debolezza. Questo frutto eccezionale è una fonte di sali minerali in grado di rafforzare le ossa e dare energia durante la convalescenza o dopo un periodo particolarmente stressante.
  • Antisettico naturale grazie alla presenza dello zolfo. E’ un minerale in grado di depurare e disinfettare l’organismo.
  • Il fosforo assieme alla vitamina B mantengono sano il sistema nervoso. Riducono l’ansia e lo stress.
  • Effetto anti-anemico. La presenza di acido folico e vitamina B sono in grado di apportare un enorme beneficio a coloro che soffrono di stati anemici. Sono ideali per le donne in gravidanza e coloro che soffrono di carenza di ferro (sideremia). L’acido folico è indispensabile per la salute del feto, poiché lo protegge da eventuali malformazioni.
  • Proprietà antiossidanti: le loro proprietà sono in grado di contrastare i radicali liberi, responsabili della degenerazione cellulare. In questo modo mantengono in salute la pelle, mantenendola sempre giovane.
  • Proprietà digestive. Aiutano a digerire meglio per cui si possono assumere anche dopo un pasto abbondante.
  • La vitamina E previene l’insorgenza di malattie degenerative come la demenza senile e l’Alzheimer.

Chi ne beneficia?

  1. la donna in menopausa che soffre di osteoporosi
  2. le donne in gravidanza
  3. i bambini e gli anziani
  4. gli sportivi
  5. i convalescenti

Le castagne sono un frutto povero di grassi e ricco d’acqua. Di conseguenza, possono essere consumate anche da coloro che tengono sotto controllo il peso corporeo. Questo frutto dà un senso di sazietà ed è consigliato da assumere a merenda, a coloro che soffrono di fame nervosa.

Mangiando le castagne ne beneficia chi soffre di:

  • debolezza muscolare
  • influenza
  • anemia
  • colesterolemia
  • ipertensione
  • cattiva circolazione
  • problemi nervosi
  • stress

Come mangiare le castagne?

Le castagne, dopo averle acquistate o raccolte vanno messe in una cesta in vimini ed esposta al sole. Devono diventare molto asciutte, in modo che la buccia esterna, ma soprattutto la pellicina interna si possa rimuovere velocemente.
Se avete intenzione di preparare delle caldarroste, dovete seguire una procedura che consiste nel praticare dei tagli profondi su ciascuna castagna per evitare che esplodano durante la cottura.

Mentre si cuociono, insaporitele con abbondante sale.
Le castagne si possono cuocere anche in acqua bollente o al forno.
Sono buone anche seccate al sole, dopo averle sbucciate.
Con le castagne si possono preparare anche delle gustose e nutrienti marmellate.

Controindicazioni

Se ne sconsiglia l’assunzione eccessiva alle persone che soffrono di diabete e obesità, in quanto possiedono un alto contenuto di amido.
Un uso smodato può causare danni a livello epatico a coloro che sono predisposti verso queste patologie.

Articoli correlati

Dieta salva cuore: i cibi sì e i cibi no

Dieta salva cuore: i cibi sì e i cibi no

La bevanda per avere l’addome sgonfio e piatto

La bevanda per avere l’addome sgonfio e piatto

Lenticchie: ecco perché sono così importanti per il nostro organismo

Lenticchie: ecco perché sono così importanti per il nostro organismo

Alimentazione per prevenire i tumori

Alimentazione per prevenire i tumori